SONO MATERA E NON SONO COME VENEZIA… a mia madre ITALIA (perchè il Sud non sarà mai come il Nord)

matera venezia
Ciao, mi chiamo Matera.
Non sono come Venezia, no. Siamo diverse e anche distanti, ma siamo figlie della stessa madre. Non siamo propriamente gemelle, ma sorelle, sì. Stesso sangue e identica compagnia di bandiera.
Da quando sono nata, ironia della sorte, vivo in Basilicata. Qui ho i miei sassi, le mie meraviglie. Ho la mia storia, e come tutti anche la mia vita. In tanti, da tutto il mondo, vengono a visitare le mie pietre.  Alcuni si innamorano qui. Fanno l’amore tra i sassi, e poi si amano per sempre. E io sono felice. L’amore è una cosa meravigliosa. Ma nonostante tutto, ripeto, so di non essere come Venezia. Io ho le pietre, lei la sua laguna.  Due fascini che ci distinguono l’una dall’altra. E per la legge di mia madre, ci separano. E si chiamano Nord, e si chiamo Sud. Dualità tra opposti.
Lei si chiama Italia, ha la forma perfetta di uno stivale. È bella, ricca di cose straordinarie. Fa innamorare di lei tutti quanti. Il fatto è che però non ci ha mai volute bene allo stesso modo. Venezia la chiama, e lei subito corre. Poi la chiamo io, e scompare. Non sente. Non mi risponde. Non so che le fare certe volte, ma è sempre mia madre. E la mia bandiera ha i suoi stessi colori.
Dunque, non sarò certo come Venezia, è vero, ma sono Matera però, ho i miei sassi, le mie meraviglie e come Venezia, sono in Italia anch’io. Qui esisto. Ci sono, perbacco!
In questo giorni, io e mia sorella Venezia, siamo state tanto male. Per poco non soffocavamo entrambe. Non avevamo mai vista tanta acqua in tutta la nostra vita. Venezia si è allagata come mai nella sua storia. I miei sassi, pure. Abbiamo entrambe chiesto aiuto. Chiamato nostra madre. E dov’è andata? È corsa da lei. “Vengo Venezia mia!”
Ora so che è inutile continuare ad aspettarlara. Mia madre è a Venezia che asciuga l’acqua al canal della sua figliola.
A me non resta che curare da sola le mie ferite. Rimettere a posto i miei panni e i sassi.
È vero, non sono come Venezia.  Ma vi dico che Venezia non è neppure come.
Io mi chiamo Matera. Ho i miei sassi, le mie meraviglie, ma soprattutto una grande dignità ITALIANA. E sull’onore della bandiera di mia madre ce la faremo!
giusy staropoli calafati
(scrittrice calabrese)
SONO MATERA E NON SONO COME VENEZIA… a mia madre ITALIA (perchè il Sud non sarà mai come il Nord)ultima modifica: 2019-11-17T19:23:10+01:00da giusystar99
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in calabria, cultura, eventi, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento